Nazionale rugby femminile

Nazionale Rugby Femminile: aperto il raduno 2024 delle Azzurre

Articolo di
Pubblicato il
Categoria

La Nazionale Femminile di Rugby italiana è la rappresentanza ufficiale dell’Italia nella disciplina del rugby al femminile. Questa squadra partecipa a competizioni internazionali e rappresenta il Paese nei tornei e nelle manifestazioni ufficiali organizzate a livello mondiale.

Il Commissario Tecnico, attualmente Giovanni Raineri, svolge un ruolo chiave nella selezione e nella preparazione delle giocatrici, guidandole attraverso le fasi di allenamento e competizione.

La squadra femminile italiana ha dimostrato il proprio impegno e talento partecipando a eventi prestigiosi come il Women’s Six Nations, dove si confronta con altre nazionali europee di alto livello. La partecipazione a competizioni come il WXV e il Women’s Six Nations rappresenta un’opportunità per misurare le abilità a livello internazionale e per contribuire a sviluppare il rugby femminile in Italia.

La convocazione delle atlete per i raduni e le competizioni è un momento cruciale per la formazione della squadra nazionale, e le giocatrici selezionate rappresentano l’élite del rugby femminile italiano. La presenza di atlete provenienti da club nazionali e internazionali contribuisce a creare una squadra competitiva e rappresentativa della crescita e dello sviluppo continuo del rugby femminile in Italia.

Italia Femminile, 30 Azzurre sono state convocate a gennaio a Parma

Il raduno delle 30 giocatrici convocate presso gli impianti della Cittadella del Rugby, segna l’inizio del 2024 per le Azzurre, che si riuniscono dopo l’esperienza positiva in Sudafrica, chiudendo al primo posto a pari merito con la Scozia nella divisione 2. Nonostante il pareggio, la Scozia si è aggiudicata il trofeo grazie a una migliore differenza punti. Le giocatrici inizieranno ora la preparazione per il Guinness Women’s Six Nations, che per l’Italia prenderà il via domenica 24 marzo allo Stadio Sergio Lanfranchi di Parma contro le campionesse in carica e vicecampionesse del mondo, l’Inghilterra.

Tra le 30 convocate, è degna di nota la prima inclusione di Rubina Grassi, ala ex Parabiago attualmente in forza al club francese di Tolone.

Nazionale rugby femminile
Rubina Grassi

Le atlete affiliate ai club inglesi non parteciperanno al raduno, essendo impegnate nell’ottavo turno della Premiership Women’s Rugby durante quel weekend.


  1. Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais Rugby)
  2. Beatrice CAPOMAGGI (Villorba Rugby)
  3. Alice CASSAGHI (CUS Milano Rugby)
  4. Sofia CATELLANI (Rugby Colorno)
  5. Giulia CAVINA (CUS Milano Rugby)
  6. Micol CAVINA (Villorba Rugby)
  7. Alyssa D’INCÀ (Villorba Rugby)
  8. Giordana DUCA (Valsugana Rugby Padova)
  9. Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain Rugby)
  10. Alessandra FRANGIPANI (Villorba Rugby)
  11. Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova)
  12. Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova)
  13. Francesca GRANZOTTO (Unione Rugby Capitolina)
  14. Rubina Emma GRASSI (RC Toulon)
  15. Laura GURIOLI (Villorba Rugby)
  16. Isabella LOCATELLI (Rugby Colorno)
  17. Veronica MADIA (Grenoble Amazones)
  18. Gaia MARIS (Asm Romagnat Rugby)
  19. Nicole MASTRANGELO (Unione Rugby Capitolina)
  20. Aura MUZZO (Villorba Rugby)
  21. Vittoria OSTUNI MINUZZI (Valsugana Rugby Padova)
  22. Alessia PILANI (Rugby Colorno)
  23. Luna Agatha SACCHI (Cus Torino)
  24. Francesca SGORBINI (Asm Romagnat Rugby)
  25. Michela SILLARI (Valsugana Rugby Padova)
  26. Emanuela STECCA (Villorba Rugby)
  27. Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova)
  28. Emma STEVANIN (Valsugana Rugby Padova)
  29. Vittoria VECCHINI (Valsugana Rugby Padova)
  30. Beatrice VERONESE (Valsugana Rugby Padova)
Nazionale rugby femminile
Nazionale rugby femminile

Il rugby, uno sport sempre più apprezzato

Il rugby è noto come sport che trasmette valori come il rispetto, la disciplina, la lealtà e il fair play. Questi principi sono spesso apprezzati da coloro che cercano un’esperienza sportiva basata su principi etici solidi.

Si tratta di un gioco di squadra che richiede una forte collaborazione tra i partecipanti. Lo spirito di squadra piace molto a coloro i quali desiderano sentirsi parte di una comunità e costruire relazioni solide con i compagni di squadra.

Il rugby offre una vasta gamma di posizioni e ruoli, adattandosi alle diverse abilità e preferenze degli atleti. Ci sono ruoli che richiedono forza fisica, velocità, abilità tattiche e agilità, permettendo a giocatori di diversi talenti di trovare il loro spazio nel gioco.

Fisicamente impegnativo, richiede determinazione e resistenza. La competizione e la sfida costante sul campo sono elementi che attraggono coloro che cercano un’esperienza sportiva stimolante.

Favorisce un ambiente inclusivo che accoglie giocatori diversi. Questa apertura può essere particolarmente apprezzata da chi desidera praticare a uno sport che non richieda restrizioni rigide sul corpo.

Il rugby ha una lunga e ricca storia, con radici che affondano nel XIX secolo. La tradizione e l’eredità culturale del gioco possono essere affascinanti per coloro che apprezzano la storia dello sport.

Le situazioni di gioco, i placcaggi e le azioni spettacolari lo rendono uno sport emozionante e coinvolgente da guardare e praticare.

Dove giocare a Rugby?

In tutta Italia, la pratica del rugby è resa accessibile grazie alla vasta rete di Società affiliate alla Federazione Italiana Rugby. I Club di Rugby non sono semplici squadre sportive, ma vere e proprie agenzie educative al servizio della comunità, offrono un ambiente accogliente, inclusivo e competente.

Questi club accolgono giovani rugbysti a partire dai quattro anni, consentendo loro di sperimentare il rugby in tutte le sue forme. Offrono un’opportunità di gioco aperta a persone di ogni genere, età, capacità e abilità, tutte unite dall’apprezzamento per i principi e i valori fondamentali del rugby.

Che si tratti di atleti agonisti o di coloro che desiderano rimanere attivi e mantenere una forma fisica ottimale, il rugby è veramente accessibile a tutti. La pratica di questo sport offre non solo un’esperienza sportiva, ma anche un modo di vivere basato sull’inclusione, la diversità e il rispetto reciproco.

Nazionale Rugby Femminile: i prossimi impegni previsti

Guinness Women’s Six Nations

  1. Domenica 24 marzo 2024, Parma: ITALIA v Inghilterra
  2. Domenica 31 marzo 2024, Dublino: Irlanda v ITALIA
  3. Domenica 14 aprile 2024, Parigi: Francia v ITALIA
  4. Sabato 20 aprile 2024, Parma: ITALIA v Scozia
  5. Sabato 27 aprile 2024, Cardiff: Galles v ITALIA

articolo correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.